"Nessuno educa nessuno, nessuno si educa da solo, gli uomini si educano insieme, con la mediazione del mondo" Paulo Freire

giovedì 18 dicembre 2014

Chiude MAI (MetaOPAC Azalai)... ma forse no

MAI: MetaOPAC Azalai ItalianoAGGIORNAMENTO
Buone notizie sul fronte del MAI:
sono in corso dei contatti per il trasferimento del servizio ed è in corso l'analisi per capire se questa soluzione è praticabile.
Il Cineca ha quindi dichiarato che il servzio non verrà interrotto il 31 dicembre, ma resterà attivo ancora per alcune settimane.

-----------------------------------------------
Come già annunciato da AIB il 31 dicembre 2014 chiuderà il servizio MAI e, di conseguenza, la scheda MAI, contenente l'elenco delle biblioteche il cui OPAC era interrogato da MAI, sarà tolta da NILDE.


A lungo è stato cercato un finanziatore per proseguire il progetto, senza risultato.

La comunità di NILDE più volte si è detta dispiaciuta per la prospettiva di chiusura. Mancherà sicuramente uno strumento utile per reperire articoli difficili da trovare e alcune biblioteche perderanno la visibilità del proprio catalogo.
Vogliamo sperare che ci saranno nuovi strumenti  anche  in versione più evoluta che possano sostituire MAI.








7 commenti:

  1. Non so se l'informazione sia già reperibile, ma penso sarebbe utile avere perlomeno una lista delle Biblioteche presenti nel MAI ma non in SBN, in modo da sapere quali cataloghi vanno ricercati direttamente, quando si cerca un libro per un prestito interbibliotecario.

    RispondiElimina
  2. Tanto denaro pubblico buttato via in progetti effimeri e nessun fondo per mantenere in vita il MAI? l'ennesima fotografia di un Paese ormai alla deriva.

    RispondiElimina
  3. Molte volte utile e prezioso, anche e soprattutto al di fuori del document delivery, per Azalai non è che non si potesse desiderare miglioramenti o 'versioni più evolute'; ma per ora ci troviamo di fronte alla pura e semplice cancellazione. Cascano le braccia dallo sconforto. (D'altro canto mi par giusto quel che dice il primo commentatore anonimo su una lista di biblioteche)

    RispondiElimina
  4. Sembrerebbe che il servizio sarà preso in carico dal CNR, a qualcuno risulta?

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Me lo auguro vivamente. Che tristezza!

      Elimina
  5. Immensa tristezza! Mi chiedo sempre inutilmente, come mai perchè quando qualcosa funziona, perchè venga soppresso.
    Uno strumento utilissimo per i bibliotecari!
    Mi auguro che la questione possa risolversi!

    RispondiElimina
  6. Penso a tutte quelle biblioteche che hanno molti abbonamenti elettronici, catalogati solo in locale e recuperabili solo sul catalogo del proprio ente, i cui posseduti elettronici diventeranno pressoché dei fantasmi. Da un lato SBN, che non li gestisce, dall'altro il numero, che non sempre permette una semplice gestione (migliaia di titoli! ). In questo momento l'unica possibilità già attiva è la catalogazione degli elettronici in Acnp, ma anche in questa direzione moltissimi enti non hanno ancora preso decisioni.
    Da gennaio, un salto all'indietro nella preistoria del catalogo pre-collettivo, quando per scovare un documento dovevi passare in rassegna tanti cataloghi locali uno ad uno...e sperare... Per fortuna oggi sono online, una volta c'era solo la carta...

    RispondiElimina